martedì 28 gennaio 2014

Eat Parade 2013 - ovviamente, la Tranese!

Oggi comunicazione di servizio: la ricetta con più clik dell'anno, e quindi la più assaggiata è....rullo di tamburi...La Tranese, come solo mia nonna sa fare!
Questa idea della Eat parade nasce da una collega blogger, Serena de Il mondo di Milla!
Serena ha l'intenzione di raccogliere le ricette più apprezzate dell'anno per farne una sorta di raccolta per essere pronti in tutte le occasioni!


E come non coglierla al volo, visto che sul mio blog ho già una weekly eat parade!
Prima di andare a controllare le mie statistiche, mi sono chiesta quale potesse essere la ricetta con maggior successo, e devo essere sincera non mi era venuta in mente questa.
Ma in realtà non poteva che essere questa! ovviamente!
Diverse soddisfazioni sono legate a questa ricetta e innumerevoli ricordi...che per fortuna vengono rinfrescati spesso!
 
Quindi mia cara Serena, candido questa fantastica ricetta per il tuo altrettanto fantastico contest!
Sono sicura che la proverai e apprezzerai questo piatto pieno di gusto, tradizione e amore!





Ingredienti per 6/7 persone
500gr di regine granoro (le fanno solo loro) o ziti
1,5kg di pomodori San Marzano maturi
1 barattolo di pelati piccolo
200gr di parmigiano
100gr di pecorino romano
Un mazzetto di prezzemolo
Un mazzetto di basilico 
1 pugno di origano
3 spicchi d'aglio
Cipolla
Pangrattato
Sale
Pepe
Olio evo

Prima di tutto va preparato un sughetto.
Fate imbiondire 3-4 pezzetti di cipolla in olio evo schiacciatela un po e poi toglietela. Aggiungete i pelati spezzettati, l'organo, mezzo bicchiere d'acqua, un paio di macinate di pepe e salate.
Lasciate cuocere per 20 minuti.

Nel frattempo tritate finemente il prezzemolo e sminuzzate l'aglio. 
Tagliate i pomodori per il lungo in 4 spicchi eliminando la parte bianca.
Condite i pomodori con abbondante olio, metà dell'aglio che avete sminuzzato e metà del prezzemolo tritato, qualche foglia spezzettata di basilico, sale e pepe.

Mentre i pomodori insaporiscono, spezzate in 3 parti uguali gli ziti. (Questa era l'unica operazione che mi era concessa da piccola, quindi fatela fare ai vostri bimbi!!!)
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata per 2/3 della cottura e scolatela per bene.

Ora va assemblato il tutto!

Unite il sughetto alla pasta, dovrà risultare rosata e aggiungete una bella manciata di pecorino e una di parmigiano.

Poi in una teglia cominciate a fare un primo strato di pomodori, poi aggiungete una manciata di parmigiano, pecorino, prezzemolo, olio, aglio, basilico spezzettato e pepe.

Fate quindi uno strato di pasta.

Ripetete tutto per il secondo strato di pomodori e pasta e terminate di nuovo con i pomodori, pecorino ecc...
Spolverate tutto con il pangrattato.

Coprite con la carta stagnola e infornate a 200 per 30 minuti, poi togliete la stagnola e fate gratinare.

Non è finita!
Prima di servirla mischiatela in una ciotola, in questo modo la parte gratinata creerà un piacevole effetto sorpresa!


2 commenti:

  1. Non conoscevo questo piatto, ottimo. grazie per aver partecipato alla mia raccolta :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...