lunedì 17 dicembre 2012

Per prepararci al Natale, mandorle "atterrate" & co

Natale si avvicina e sul mio blog non potevano mancare "i manl 'ndrr't" (italianizzate mandorle atterrate).
Oltre a innumerevoli regali, riunioni con tutti i parenti e tu scendi dalle stelle cantata da tutti alla mezzanotte, questi dolcetti sono tra i ricordi più saldi dei miei Natali da bambina.
Già da piccola mi aggiravo tra i fornelli e a Natale volevo a tutti i costi dare il mio contributo. Le mandorle atterrate erano l'unica ricetta che nonna mi permetteva di preparare…ovviamente con la sua supervisione per le operazioni rischiose! Questo solo per farvi capire quanto sia facile prepararle!
Però visto che ultimamente sono in fase di sperimentazione non potevo fare solo le classiche mandorle, così ho preparato anche una variante con un mix di frutta secca: nocciole, anacardi e le ormai fashonissime noci macadamia! 


Ingredienti 
Per 40 dolcetti classici:
350 gr. di cioccolato fondente
400 gr. di mandorle pelate

Per 50 dolcetti "sperimentali":
400 gr. di cioccolato fondente
150 gr. di nocciole pelate
150 gr. di anacardi
150gr. di noci macadamia

La procedura è esattamente la stessa per entrambe le tipologia.

Fate sciogliere a bagnomaria o nel microonde il cioccolato e contemporaneamente fate tostare la frutta secca nel forno a 150° per 10 minuti.
Incorporate la frutta secca al cioccolato (per i dolcetti con nocciole, anacardi e noci prima tritateli grossolanamente con un coltello), mescolate bene in modo che la frutta venga completamente coperta dal cioccolato.
Preparate dei fogli di carta forno sul tavolo o su delle teglie sulle quali adagiare un po' di composto (circa un cucchiaio per ogni dolcetto). 

Lasciate seccare fino a quando la cioccolata si solidifica e slurp!


Con questa ricetta partecipo al contest di About Food

contest 3

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...